Sopra la banca Amazon Campa

Anche se i post più letti di Micidial riguardano la macroeconomia e la geopolitica, quelli dove ricevo più quesiti in privato e sul sito sono quelli che hanno a che fare con le Banche. Perché? Perché ovviamente tutti hanno i propri risparmi gestiti dal sistema bancario e dopo quanto visto a Cipro ed oggi in Grecia, la tensione ed i dubbi sulla tenuta del sistema bancario sta salendo vertiginosamente.

Lasciatemi dire che le preoccupazioni sono ben riposte, purtroppo. Quello che invece pochi intuiscono è il vero motivo di questa probabile futura crisi del sistema bancario italiano.

Com’è noto, le banche hanno da tempo rinunciato a far funzionare l’economia tramite il prestito ai privati e si sono buttate nella gestione finanziaria. Insomma, in altre parole, prestano molto meno di una volta. A soffrirne sono le piccole e medie imprese che però a breve troveranno ben altri servizi dedicati.

In particolare, a sostituire le banche nell’erogazione del credito, ci saranno le multinazionali di internet dedicate al commercio elettronico come Amazon, Paypal, le società che s occupano dei bitcoin, ecc.

Questi colossi, se le banche non si inventano qualcosa, potrebbero sostituire completamente i tradizionali istituti di credito nella loro funzione di enti creditrici.

Rimanere impegnati solo nell’attività degli investimenti finanziari, però sottopone le masse di correntisti al rischio più alto, essendo i mercati aleatori e quindi pericolosissimi per definizione.

La miglior analisi che abbiamo trovato per voi nella blogosfera è quella dell’esperto di Linker, Fabio Bolognini

qui, attraverso un’attenta lettura degli ultimi articoli finanziari usciti in italia, Bolognini ci spiega come Amazon e Paypal si stanno attrezzando per sostituire le banche nell’erogazione di prestiti ed in modo davvero sofisticato

Piattaforme in Rotta verso le piccole Imprese Italiane

http://www.linkerblog.biz/2015/07/01/piattaforme-in-rotta-verso-le-piccole-imprese-italiane/

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.