Il Declino Americano

Il guru degli investimenti di origine svizzera Marc Faber, in un prezioso editoriale, ci propone la sua visione contrarian sul benessere americano (e ribassista di lungo anche sui mercati)

L’Ignoranza è molto meno pericolosa della falsa conoscenza

“Michael Smithson, un sociologo dell’Australian National University, utilizza questa analogia sulla conoscenza e l’ignoranza: “Più grande è la crescita dell’isola della Conoscenza, più lungo la costa – dove la conoscenza incontra l’ignoranza – il litorale si estende.

Più conosciamo, tanto più possiamo chiedere. …. Le risposte generano altre domande. La curiosità non è infatti solo una disposizione statica, ma piuttosto una passione della mente. …. La mappatura della costa dell’isola del sapere, per continuare la metafora, richiede una comprensione della psicologia dell’ambiguità. Il litorale in continua espansione, dove le domande nascono dalle risposte, è un terreno caratterizzato da informazioni vaghe e contraddittorie. Il conseguente stato di incertezza, come gli psicologi hanno dimostrato, rende più intense le nostre emozioni:. Non solo euforia e sorpresa, ma anche confusione e frustrazione “

Mattew Winkler, Editor-Chief di Bloomberg, è dell’opinione che “i mercati rappresentano il giudizio di acquirenti e venditori su ciò che è prezioso. Con questo criterio, gli azionisti hanno già deciso che ObamaCare (la riforma sanitaria di Obama, ndr) è una manna per l’economia americana. “

I fatti, tuttavia, sembrano sconfessare le opinioni di Winkler. Secondo Bankrate.com, che ha condotto un sondaggio su 1.000 adulti, quasi uno su tre (29%) degli americani adulti (che sono circa 70 milioni) non hanno risparmi di emergenza e questa è la percentuale più alta da quando ha cominciato a fare questo sondaggio cinque anni fa. Cosa c’è di più, solo il 22% degli americani hanno almeno sei mesi di risparmio di emergenza (che è quello che i consiglieri suggeriscono) – il livello più basso da quando Bankrate ha cominciato a fare l’indagine.

Questi risultati rispecchiano gli altri e dipingono un quadro inequivocabilmente nero e abissale della capacità degli americani di resistere a una situazione di emergenza. Greg McBride, l’analista finanziario principale per Bankrate.com, dice che questi bassi risparmi riflettono il dato di fatto che le famiglie non hanno visto i loro redditi salire e quindi, aggiunge, quando ‘la gente non paga la gente come prima’ i bilanci delle famiglie sono striminziti.

Gli americani devono aspettare fino alla fine del mese per salvare qualcosina di ciò che rimane e quindi nulla è lasciato nel salvadanaio”.

All’analisi impietosa di Faber, aggiungiamo un dato ancora più preciso e inquietante sul sogno americano e i miracoli dell’economia capitalistica, nonché sullo pseudoriformismo dei democratici americani:

Il 62% degli americani ha sul conto meno di 1.000 dollari e solo il 14% oltre 10 mila, come si vede purtroppo anche dal grafico qui sotto

78

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.