Oro, Argento, Petrolio nella calza di Befana Yellen?

I report che si trovano in giro dicono buy Europa per il 2016. Sembra che si siano messi d’accordo nel prevedere che la liquidità si sposti dal mercato americano a quello europeo. Allianz, Barclays, BNY Mellon, Bank of America e Unicredit riassumono le previsioni con l’espressione “bel tempo sulle Borse europee”. Così ci dice il Sole24ore.

A chi scrive sta cosa non convince per niente ed anzi, se tenessimo sotto il naso grafici di lungo periodo sulle borse, questi ultimi mesi hanno tutta l’aria di una DISTRIBUZIONE delle azioni al parco buoi.

Che fare?

Per chi investe nel lungo periodo e proprio non ne può fare a meno, sarebbe bene stare lontano almeno dalle obbligazioni, che hanno raggiunto prezzi folli. Le azioni sono da considerare in virtù dei succitati report, ma in misura molto ridotta.

Le commodities, intese come materie prime invece non sono affatto da sottovalutare, essendo offerte sui mercati a forte sconto, ma riteniamo che i veri asset da guardare con forte attenzione siano i metalli preziosi e il petrolio, cioè sottoinsiemi delle commodities. In altre parole, bisognerebbe aspettare che questi asset diano chiari segnali di svolta, con lotta mensile tra compratori e venditori a netta tensione long. Se questo dovesse avvenire nei prossimi mesi, petrolio, oro e altri metalli preziosi hanno da recuperare davvero tanto rispetto alla loro media.

L’oro ha perso il 40% in questi ultimi anni

L’Argento ha perso il 75%

In linea teorica, questo significa che se uno si compra questi asset non deve aspettarsi un crac, perché c’è già stato…

Qualora invece questo non accada, cioè in assenza di uno-due mesi a trazione anteriore, meglio non arrischiarsi ora.

Come dicono i macellai: mai afferrare coltelli che cadono

ps, ovviamente, per qualsiasi scelta finanziaria: cinture ben allacciate e stop loss nella fondina

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.