In Danimarca se fai debiti le Banche ti pagano

Secondo uno studio del 2007 pubblicato dall’UNESCO, la Danimarca può fregiarsi del titolo di “paese più felice” della Terra. I danesi, inseriti nell’area geografica denominata Scandinavia sono meno di 6 milioni di abitanti, godono di un livello altissimo di welfare state e possiedono l’enorme territorio della Groenlandia che pure dista da Copenaghen migliaia di chilometri. Il motivo della loro felicità, tuttavia, potrebbe essere un altro.

Da circa quattro anni i danesi hanno infatti i tassi di interesse negativi, inferiori allo zero.

hansHa fatto allora il giro del mondo (del mondo, eh? Col piffero in Italia) che un cittadino danese, Hans Peter Christensen, ha ricevuto una nota dalla sua Banca che gli annunciava l’accredito di 249 corone danesi. Sembrerebbe non esserci nulla di strano, se non che questi soldi vengono accreditati sul conto di Christensen perché ha contratto un mutuo decennale qualche anno or sono. Invece di pagare gli interessi sul prestito, la sua banca gli ha pagato l’equivalente di 40 euro di interesse per il trimestre. A partire dal 31 dicembre, il suo tasso di mutuo, spese escluse, è pari al 0,0562 % , ma in negativo. Nel caso qualcuno non l’avesse capita, il signore in questione ha contratto un mutuo a tasso variabile ed ora che i tassi sono sotto lo zero, viene pagato lui per aver fatto debiti.

Follia? Si. Follia allo stato puro. L’indirizzo che l’economia occidentale sta prendendo dovrebbe essere questo: prezzi fermi, salari fermi o in flessione negativa, precariato a vita, MA MA MA… per mantenere o addirittura migliorare il tuo tenore di vita, fai debiti. Non solo paghi poco al mese di interessi, ma c’è anche la possibilità che tu venga pagato per esserti indebitato.

La Danimarca non è l’unico luogo in cui i banchieri centrali stanno sperimentando tassi negativi . La Bce e la Banca del Giappone, alle prese con le economie stagnanti , stanno utilizzando i tassi sotto lo zero per stimolare la crescita . Svizzera e Svezia , come la Danimarca , stanno cercando tassi negativi per mantenere le loro valute in linea con l’euro in difficoltà .

In Danimarca , la banca centrale , Nationalbanken , non ha solo l’obiettivo inflazione. Il suo obiettivo è anche quello di mantenere la propria moneta stabile contro l’euro per proteggere il commercio con la zona euro

COME PUO’ ESSERE UTILIZZATA QUESTA INFORMAZIONE IN TERMINI DI INVESTIMENTO?

Bè, se dovesse durare questa politica di tassi a zero o sotto zero e arrivare in modo deciso anche da noi, ciò stimolerà un aumento del prezzo degli immobili!!! Chi vorrà approfittare potrebbe valutare le azioni di società immobiliari

COME PU0’ ESSERE UTILIZZATA QUESTA INFORMAZIONE AI FINI MACROECONOMICI O POLITICI?

Con una simile politica economica ci si regge in piedi esclusivamente attraverso politiche di welfare simili a quelle scandinave o per lo più giapponesi, cioè con uno Stato in grado di pianificare gran parte dell’economia perché con questo sistema di tassi non ci può essere alcun aumento dell’occupazione. In caso contrario, visitatevi i balcani, in particolare l’entroterra della Bosnia Erzegovina, Prijedor per esempio (nella foto di presentazione è immortalato il centro commerciale abbandonato Patrija) e vedrete quale sarà il nostro futuro.

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.