Il filosofo Preve commenta il voltafaccia di Benigni (video imperdibile)

Costanzo Preve, classe di ferro 1943, è stato uno dei più grandi filosofi italiani. Amico personale del costituzionalista Norberto Bobbio e del fondatore italiano del Pensiero Debole, Gianni Vattimo. E’ dura ammetterlo, ma quando si leggono le dichiarazioni dell’ultimo Benigni, o quando si ascoltano gli assordanti silenzi di un Moretti, vengono alla mente le dure parole di Stefano d’Andrea, docente di diritto all’università della Tuscia:

Per quali ragioni nel 1943-1947 avevamo una grande classe dirigente?

Tra le ragioni, probabilmente, bisogna ammettere che una era questa:
“a Milano, ad esempio, all’esame di maturità del 1924, i tre quarti dei candidati non riuscirono a superare la prova estiva e la metà di loro si trovò costretta, dopo gli esami autunnali di riparazione, a ripetere l‟anno. Una situazione più o meno analoga si ripeté in molti licei italiani e trovò riscontro anche nelle sezioni ginnasiali”.

Costanzo Preve ci ha lasciati il 23 novembre del 2013 non prima di aver formato alla sua scuola filosofica Diego Fusaro, il giovane professore di filosofia del San Raffaele di Milano che è diventato un volto noto al grande pubblico per le frequenti comparsate televisive a La gabbia di Luigi Paragone e ad Agorà. In questo filmato, registrato dallo stesso Diego Fusaro poco prima della morte di Preve, il filosofo torinese sintetizza in poche parole tutto ciò che c’è da dire sugli intellettuali italiani. In mente Preve aveva tutti gli intellettuali mediaticamente importanti del ciarpame culturale italiano, ma il nostro pensiero va anche al meno dotto Roberto Benigni, così tanto amato dalla smemorata sinistra italiana. Ascoltate pertanto questo video con attenzione. Ogni singola parola è un distillato di saggezza che ricorda Socrate e Giordano Bruno. Su Benigni, prima di lascarvi al video, che altro possiamo dirvi? Che ci piace ricordarlo da vivo, quando, forse con sibillina premonizione, ci ammoniva dai titoli cinematografici con l’indimenticato “non ci resta che piangere”

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.