Goldman prevede 3 mesi di ribassi

Me la vedo brutta, come disse la vecchia camminando nuda sugli specchi. La candela nera di oggi, 1 agosto, non fa presagire nulla di buono e alla grafica della borsa di Milano si aggiungono le previsioni funeree di Goldman Sachs . Qualcuno dirà che è un engulfing bearish un po’ discutibile, ma se ascoltiamo anche gli squali di Wall Street della banca d’affari più famosa del mondo c’è poco da stare allegri.

Luglio è stato grande per il mercato – commentano infatti da New York –  con l’indice S & P 500 in aumento di quasi il 4 % e con diverse chiusure record. I timori circa la Brexit si erano infatti attenuati, consentendo a oltre il 90 % degli investitori di fare soldi con le azioni il mese scorso.   Ma Goldman Sachs avverte che le azioni “rimangono costose e la crescita degli utili è scarsa . ” La banca d’investimento più influente ha declassato le azioni americane per i prossimi tre mesi . ” Fino a quando la situazione della crescita non migliora, non siamo positivi sulle azioni, in particolare dopo questo tipo di rally, ”  hanno scritto gli strateghi di Goldman  in un report domenicale (ieri). ma come mai questo pessimismo?  Venerdì gli investitori hanno appreso che l’economia degli Stati Uniti è cresciuta di un misero 1,2 % tra aprile e giugno. Tale PIL deludente ha smorzato le speranze di un rimbalzo dopo un già anemico 0,8% di crescita registrato nel primo periodo di riferimento. E le banche europee? La questione, nonostante i fiumi d’inchiostro impiegati in questi giorni, non è affatto chiarita, specialmente per Mps. Insomma, ancora una volta, che fare? Chi ha detto Liquidità?

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.