Le Pen della Francia. I Cialtron Boys col fiato corto.

L’evento politico del decennio sono le elezioni francesi di aprile. Se dovesse vincere Le Pen l’Unione Europea finisce qui. Non credo che la vittoria a maggio di Macron al secondo turno cambierà di molto il destino dell’Europa. Questo per il semplice motivo che l’economia francese è bloccata. Ed i francesi non sono nè greci nè italiani e la loro opinione pubblica conta molto di più che da noi (sarà la tradizione rivoluzionaria…). In altre parole, Macron sarà costretto a fare ciò che fece Cameron in Inghilterra, pressato dai dati macroeconomici che non lasciano spazi a dubbi: l’Europa Unita non funziona.

Vediamo la questione un  po’ più nel dettaglio.

Forse avrete sentito dire che in Italia la produttività è calata e che, conseguentemente, è scesa anche la produzione. L’assioma che viene fatto passare dai Cialtron Boys, Michele Boldrin, Alesina e tanti altri è che in Italia l’economia non va bene perchè non siamo produttivi e quindi nemmeno competitivi. Da ciò deriva la nostra crisi aggiunta al debito pubblico alla corruzione e bla bla bla.

“Meno di un quinto rispetto alla media Ue, ma con un tasso di crescita inferiore anche a quello della Spagna. Tra il 1995 e il 2015 la produttività del lavoro in Italia è aumentata a un tasso medio annuo dello 0,3%, contro una media Ue dell’1,6%. Lo attesta l’Istat in uno studio diffuso stamane.  La Germania è cresciuta a un ritmo dell’1,5%, la Francia dell’1,6%, il Regno Unito dell’1,5%. E se anche per la Spagna il tasso di crescita è stato più basso (+0,6%) della media europea, rimane comunque doppio rispetto a quello dell’Italia”.

Commentava così Repubblica qualche settimana fa i miseri dati sulla produttività del lavoro italiano. Ma non notate una cosa? La Francia ha una produttività del lavoro SUPERIORE  a quella della Germania (che è all’1,5 contro l’1,6 dei mangialumache). Guardate ora questo grafico, attinto dal profilo twitter del trader Giovanni Zibordi:

Si vede in modo chiaro che anche se la produttività del lavoro in Francia è aumentata, la produzione industriale dei francesi è crollata…

Dunque, ricapitolando: in Francia sono produttivi, più dei tedeschi, ma la loro produzione crolla. In Germania sono produttivi, un pelo meno dei francesi, ma la loro produzione industriale sale. Ci siete arrrivati? Indovinato!!! I tedeschi hanno la loro moneta, il marco tedesco, che ora chiamiamo EURO, la Francia invece no. Come l’Italia, anche la Francia subisce una moneta straniera e la sua economia non regge (nè potrebbe). I francesi possono anche votare Obelix, ma sta cosa viene fuori sulla pelle della gente giorno dopo giorno. Ed i fascisti sono quelli che non hanno capito sto ragionamento banale, comprensibile anche da un bambino delle elementari.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.