Su con le antenne. Anche Ray Dalio comincia a parlare di Oro da investimento

Abbiamo già visto in un precedente articolo che i guru della finanza internazionale continuano ad essere preoccupati, nonostante il trend estivo 2017 continui a registrare ciò che registra da alcuni anni: crescita delle quotazioni dei prodotti finanziari. La cosa ha del curioso, perchè costoro di norma si guardano molto bene dal mettersi "contro il mercato". Eppure...

In queste ore, al coro dei Bill Gross e dei Ted Lee Fisher, si è aggiunto anche Ray Dalio, forse quello con le spalle più grosse, ed autore di un video didattico  sul funzionamento dell'economia che abbiamo pubblicato tempo fa con sottotitoli in italiano.

Il gestore di fondi hedge raccomanda agli investitori di considerare l'investimento da un minimo del 5 per cento al 10 per cento del loro patrimonio in oro come copertura contro i rischi politici ed economici attuali.

Dalio, il miliardario idiosincratico che guida il più grande fondo hedge del mondo - la Bridgewater Associates -  ha dichiarato pubblicamente che il mercato potrebbe essere messo duramente alla prova dagli attuali eventi geopolitici, secondo un post molto approfondito postato sul social Linkedin, giovedì 10 agosto.

"I rischi emergenti appaiono più politici che economici, il che li rende particolarmente impegnativi per la stabilità dei  prezzi", ha scritto Dalio, che raramente presenta raccomandazioni specifiche sul mercato e questo dovrebbe destare ancora maggiore preoccupazione (non è come Bill Gross, ad esempio, che pubblica su januscapital il suo outlook ogni mese).

Tra i rischi che Dalio cita: "Due leader conflittuali, nazionalisti e militaristi che fanno il gioco del pollo tra di loro" e "le probabilità del Congresso non riescono a sollevare il soffitto del debito (portando ad un default tecnico, ad un temporaneo black out del governo e ad una maggiore perdita di fiducia nell'efficacia del nostro sistema politico)".

Mentre Ray Dalio dice che la sua società finanziaria non ha una "visione unica" per quanto riguarda il risultato finale di queste questioni, afferma anche che "se le cose di cui sopra andassero male, sembrerebbe che l'oro (più di altri beni di rifugio come il dollaro, lo yen e le obbligazioni del Tesoro) possa progredire notevolmente, quindi se non hai 5-10% del tuo patrimonio in oro come un argine, ti consigliamo di rivedere le tue posizioni. "

Ci piace riportare il parere del più illustre investitore sul Pianeta dopo Warren Buffet, perchè il consiglio che fornisce Ray Dalio in queste ore è LO STESSO che su micidial.it caldeggiamo ai nostri lettori da oltre due anni.

L'oro è cresciuto del 12 per cento quest'anno, aiutato da un dollaro in calo e dai segni di inflazione sconnessa che potrebbe rallentare la mano della Federal Reserve nell'aumento dei tassi di interesse. I tassi bassi aumentano il richiamo dell'oro perché non pagano gli interessi. Questa settimana, le tensioni tra Stati Uniti e Corea del Nord hanno aumentato la domanda per il metallo giallo come paradiso dell'investitore, mandando i prezzi al livello più alto dal primo giugno.

La lettera di Dalio - a onro del vero - arriva durante un periodo di rendimenti sotto tono per il famoso investitore americano. Il fondo puro di Alpha II dell'azienda è sceso del 2,8 per cento nel 2017 fino a luglio scorso, ben lungi dunque dalla sua  media storica del 12 per cento annuo di rendimento. Ad ogni buon conto, quel che dice Ray Dalio è prezioso perchè oltre ad avere un grande conoscenza delle dinamiche di mercato, è uno che il mercato lo può muovere in prima persona.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*