Ecco perchè i sovranisti italiani amano la Russia

Lo so bene che la narraFFione ci ha descritto i russi grosso modo come brutti, oligarchi, aggressivi e imperialisti che odorano di incenso ortodosso che ti rimane addosso sui vestiti. Volgari, pacchiani, arroganti, brutali e mafiosi non si accontentano nemmeno di ingollarsi di vodka tutto il giorno,  visto che dopano tutti i loro atleti.

Ok, le narraFFioni sono bellerrime e simpaticissime, ma dopo un po' anche il più ottusangolo dei liberisti dovrebbbe convincersi che questa marea di cazzate va bene solo per i film di Hollywood e che sarebbe anche ora di piantarla. E invece niente, la narraFFione continua imperterrita. Vi resistono solo i sovranisti italiani e qualche studioso dell'Unione Sovietica. Come mai? Perchè c'è Putin, il kattiffen dittatoren. Anzi, no: perchè in fondo i sovranisti sono fascistelli nascosti da rossobruni che adorano l'arcipelago gulag d'oltrecortina.

A chiarire molti dubbi sull'amore per la Russia da parte dei sovranisti ci pensano però gli americani, responsabili di pubblicare ogni anno una bibbia per feticisti chiamata in inglese Guiness Word Record. Nell'edizione che sarà nelle librerie a Natale per stabilire le eccezionalità del 2018, il record delle gambe femminili più lunghe del mondo sarà assegnato ad una ragazza russa, ex medaglia di bronzo nel basket alle Olimpiadi di Pechino. Ekaterina Lisina, dall'alto dei suoi 206 cm di statura strappa in realtà anche un altro record: quello di modella più alta del mondo. Quanto sono lunghe le sue gambe? 132,8 cm. Forse la misura non è molto chiara, ma invito i lettori di tutto il mondo (unitevi!) ad alzarsi dalla postazione e a prendere un metro per verificare la lunghezza di 132,8 cm e poi "immaginare" che quella è la lunghezza di una gamba umana. E neanche di una gamba brutta, a giudicare dalle immagini.

Ekaterina Lisina, 133 cm di gambe senza scarpe

 

 

Nella foto centrale, l'atleta e modella russa in Piazza Duomo a Milano, per un recente servizio fotografico.

Oggi scaricabile GRATUITAMENTE sulla piattaforma di Amazon

Oltre ad essere demenziale e anacronistica, la russofobia non ci dice nulla sulla Russia: dalle cronache occidentali sappiamo pochissimo di cosa pensano i russi, di come vivono, delle loro reali condizioni economiche e psicologiche. Non restano che le gambe? Bè, tra il serio ed il faceto, si potrebbe anche dire che qualcosina un po' ci dicono, visto che a sentire i nostri media la Russia aveva denutrito il popolo e ridotto tutti gli abitanti nella miseria più nera. E oggi, con Putin, a sentire i discorsi al'osteria mica sarebbe tanto diverso. Poi, però, vediamo che i migranti russi da noi in Italia sono una rarità assoluta, o perlomeno risibile rispetto ad altri gruppi extracomunitari. Certo, una gigantessa in salute non fa primavera, come direbbe il proverbio, ma vediamo di approfondire il nostro cazzeggio internettiano. A chi avrebbe strappato il titolo di long legs word record la nostra amica Ekaterina?

Svetlana Pankratova

Svetlana Pankratova, russa, ha detenuto il record di gambe più lunghe del mondo dal 2009 al 2017, anno in cui è stata scalzata dalla conterranea Ekaterina. Alta "solo" 2 metri, i 132 cm delle sue gambe non sono bastati per reggere l'urto con l'olimpionica ventinovenne Lisina. Comunque il dato della Pankratova, che è nata nel 1971 sotto il Soviet Supremo Nicolai Podgornyj, è utile a garantirci che forse in Unione Sovietica non soffrivano nè la fame nè la sete come ci hanno sempre raccontato.

Se su questo sofisticato tema, le FAIGHE russe, c'è anche un gruppo facebook molto cliccato, La Russia di Putin (con Lambrenedetto), gestito da un famosissimo youtuber lombardo Lorenzo Lambrughi) che affronta temi delicati e ostici senza però mai snobbare l'altra metà del cielo euroasiatico, come ben si nota dalle immagini che settimanalmente posta sulla sua pagina.

Scopri subito il mio libro sul Pensiero e le strategie di Vladimir Putin - clicca sulla copertina

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*