E vediamolo in faccia sto fottuto 1% di miliardari

Prima che si chiudesse il 2017 è circolata in modo virale la news (capirai!) secondo la quale i ricconi mondiali si sono arricchiti più del normale nel corso del 2017: la loro fortuna è aumentata del 23%. Complessivamente i 500 uomini più ricchi al mondo hanno 5.300 miliardi di dollari, ovvero 1.000 miliardi di dollari in più rispetto allo scorso anno. Per chi come me segue il mondo degli investimenti si tratta di una ovvietà, perchè il capitalismo per sua natura prevede la morte della classe media e la decisa suddivisione in due soli mondi: miliardi di poveri da un lato e poche migliaia di paperoni dall’altro. Questi ultimi, saranno destinati a diventare però ben presto poche centinaia. Il meccanismo prevede infatti l’aumento esponenziale di ricchezza a danno del resto, che deve mano a mano svuotarsi di proprità, beni ed indipendenza finanziaria per una sorta di legge dei vasi comunicanti.

Ora vediamo finalmente di CHI si tratta e DOVE abita. Informazioni non banali per individuare i trend del Capitalismo prossimo venturo.

Per perfezionare ulteriormente la nostra analisi, abbiamo prseo i dati appena forniti da Forbes intrecciati con quelli dei ricercatori americani di Howmutch.net, mettendo come paletto che ogni soggetto abbia accumulato una fortuna personale di almeno 1 miliardo. Nelle mappe c’è un’ombra scura che rappresenta un paese con un miliardario della lista. Trovate inclusa una foto dell’individuo in questione e il valore netto stimato. I risultati sono sorprendenti.

Prima di tutto, Bill Gates non è nella lista. Perché? Perché Jeff Bezos vale ufficialmente più di lui. Amazon ha preso alcune recenti decisioni aziendali di alto profilo, tra cui l’acquisizione di Whole Foods e l’annuncio di una competizione per l’ubicazione di un secondo quartier generale. La fortuna di Bezos è specificamente legata al prezzo delle azioni di Amazon. È stato già al primo posto e si è lasciato alle spalle Gates, ma in altre classifiche trovate Mr Microsoft al primo posto. Carlos Slim Helu ($ 61,9 miliardi) e David Thomson ($ 26,9 miliardi) completano il continente, anche se dovremmo menzionare il miliardari–o più ricco dei Caraibi: Jacky Xu, che ha guadagnato i suoi bei soldoni nell’industria dell’abbigliamento.

Volgendoci all’Europa vediamo un gruppo più diversificato di miliardari provenienti da una vasta gamma di settori. Amancio Ortega dalla Spagna occupa il primo posto con una fortuna di quasi $ 75 miliardi, seguito da Bernard Arnault a poco meno di $ 63 miliardi. Questi due uomini sono in cima alle cinque persone più ricche del mondo. Dovremmo notare che i paesi in quella che era la Yugoslavia mancano dalla nostra lista, come lo sono molti posti nell’Europa orientale. Queste economie hanno ancora molta strada da fare prima che producano miliardari ultra-ricchi.

La situazione in Medio Oriente e in Asia riflette le industrie che dominano queste economie locali. La persona più ricca della Russia, Alexey Mordashov, ha fatto la sua fortuna in acciaio e investimenti, mentre il più ricco magnate del Kazakistan, Vladimir Kim, ha fatto i suoi soldi nel settore minerario. I miliardari più ricchi della Cina e del Giappone si sono fatti strada attraverso le società tecnologiche, e Philip Ng di Singapore ha fatto i suoi soldi attraverso il settore immobiliare. È interessante notare che i paesi ad ovest della Cina che si estendono verso la Siria non hanno miliardari nella lista.

Circa la metà dei paesi del Sud America è abbastanza ricca da produrre multi-miliardari, tre dei quali provengono dalla finanza e dalle industrie bancarie. Jorge Paulo Lemann è il più ricco del gruppo con un patrimonio netto di quasi $ 30 miliardi. Ha fatto i soldi investendo in birrerie, che attraverso una serie di fusioni e acquisizioni sono diventate AmBev.

La situazione in Africa sta raccontando molto. Solo otto persone entrano nella lista dei miliardari, molti dei quali provengono da vecchie industrie di costruzioni, diamanti e cibo. Solo due persone provengono dalle industrie bancarie e di investimento. Soprattutto, osserviamo tutti i paesi con una leggera tonalità di verde. La  mappa indica ad una rapida occhiata quanto deve spingersi l’Africa in termini di sviluppo delle sue economie.

Il continente Oceanico contribuisce con quattro persone alla lista e tutti hanno più di $ 10 miliardi attraverso una varietà di industrie. Budi Hartono, ad esempio, vanta una fortuna di $ 11,5 miliardi ed ha un trascorso nel settore bancario e del tabacco, e Gina Rinehart ($ 16,8 miliardi) dall’Australia ha fatto i dollaroni nel settore minerario.

Diamo ora  un’occhiata alla lista considerando le dieci persone più ricche del mondo, indipendentemente da dove vivono, insieme con il loro patrimonio netto stimato, con “cosa” hanno fatto i soldi e dove vivono.

1. Jeff Bezos: $ 95,1 miliardi – Amazon.com negli Stati Uniti

2. Amancio Ortega: $ 74,4 miliardi – Zara in Spagna

3. Carlos Slim Helu: $ 64,9 miliardi – Telecom in Messico

4. Bernard Arnault: $ 62,9 miliardi – LVMH in Francia

5. Ma Huateng: $ 43,4 miliardi – Internet in Cina

6. Mukesh Ambani: $ 39,2 miliardi – Petrolchimico, petrolio e gas in India

7. Li Ka-shing: $ 33,8 miliardi – Sforzi diversificati a Hong Kong

8. Maria Franca Fissolo: $ 30,2 B – Nutella, cioccolatini in Italia

9. Jorge Paulo Lemann: $ 30,1 B – Birra e Brasile

10. Beate Heister e Karl Albrecht Jr .: $ 29.2B – Supermercati in Germania

Consideriamo ora sto dato di  fatto. Se sommiamo la fortuna di queste dieci persone, avremo più di mezzo trilione di dollari provenienti da una varietà di settori diversi. Ma ancora una volta, qual è il continente con la crescita più lontana? L’Africa. Quindi è quello che ha potenzialmente i maggiori margini di crescita in termini di nuove società e di nuovi miliardari.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*