Non solo Bitcoin. E le altre criptovalute? Infografica per capitalizzazione

La rapida ascesa delle criptovalute ha stordito il mondo e sfidato le tradizionali leggi del comportamento del mercato. Dopo anni di definizioni ed etichette, come “esperimento”, “bolla” e “dissolvenza”, il mercato delle criptovalute continua a rimanere resiliente nel suo complesso. Il movimento cripto ha visto salire una spessa coltre di fumo in un breve periodo di tempo che si rende necessario una visuale d’insieme per poter apprezzare veramente i cambiamenti avvenuti.

Al fine di mostrare la crescita delle criptovalute nel complesso, abbiamo scelto di postare un’immagine che mostri come siano cambiate le prime dieci criptovalute per capitalizzazione negli ultimi cinque anni. Utilizzando gennaio come benchmark, abbiamo puntellato le prime dieci criptovalute per capitalizzazione di mercato tra gli anni 2014 e 2018 prendendo i dati da CoinMarketCap.com. Per descrivere in modo più chiaro la crescita della capitalizzazione di mercato durante il periodo di tempo preso in esame, abbiamo utilizzato una scala di colori verde che va dal più chiaro al più scuro. Più scuro è lo sfondo verde su ogni quadrato, maggiore è la capitalizzazione di mercato. Al contrario, le tonalità più chiare rappresentano capitalizzazioni più basse.
Il bitcoin è ancora il top dei top, ma il market cap è dominato dalla tendenza al ribasso

Il “nonno della criptovaluta”, Bitcoin, ha portato in solitaria il mercato cripto fino a dove è oggi. Senza Bitcoin, non ci sarebbe alcun mercato di criptovaluta. Tuttavia, il “nonno” sta invecchiando mentre altri altcoin continuano a vedere una crescita e un’influenza massiccia all’interno dell’industria emergente.

A gennaio 2014, la capitalizzazione di mercato di Bitcoin era di 10,20 miliardi di dollari – che rappresentava l’89% della capitalizzazione totale di mercato di tutte le criptovalute. A partire da gennaio 2018, la capitalizzazione di mercato di Bitcoin è salito alle stelle a 192 miliardi, ma ora rappresenta solo il 33,40% del capital cap globale del settore della criptovaluta.

Mentre le criptovalute continuavano a cavalcare le fasi finali del suo primo mercato rialzista nel gennaio 2014, solo quattro monete erano valutate oltre 100 milioni di dollari. Nel 2015, il mercato ha registrato un brusco incidente, che ha portato due sole cripto al di sopra dei $ 100 milioni nella top ten.

Il mercato si è caricato nel 2016 prima di iniziare l’attuale corsa al rialzo. A gennaio 2017, il mercato delle cripto ha registrato un record: sette monete sopra i 100 milioni, ma solo Bitcoin era ancora nel club dei miliardi. Dopo che il magico mondo delle  criptovalute ha iniziato a diventare mainstream alla fine del 2017, è iniziato un rally che ha fatto esplodere tutti i top ten delle più grandi criptovalute nel miliardario cap capital club.

Ecco una visualizzazione dettagliata, basata sulla dimensione totale della capitalizzazione di mercato delle prime dieci criptovalute tra gennaio 2014 e gennaio 2018:

– Gennaio 2014: $ 11,356,979,703

– Gennaio 2015: $ 3,403,948,945

– Gennaio 2016: $ 6.283.781.652

– Gennaio 2017: $ 16,985,815,798

– Gennaio 2018: $ 455,573,149,014

Complessivamente,

la capitalizzazione di mercato totale delle prime dieci criptovalute è passata da 11,36 miliardi a 455,57 miliardi tra gennaio 2014 e gennaio 2018.

Ciò si è tradotto in un aumento di 444,22 miliardi o del 190% nel quinquennio. È interessante notare che le prime tre maggiori criptovalute di gennaio 2014 sarebbero state le uniche tre a fare costantemente la classifica dei dieci migliori ogni anno: Bitcoin, Litecoin e Ripple.

Ethereum è stata eliminata dalla top ten di gennaio 2016 e ha sorpreso l’intera comunità con la sua massiccia ascesa fino a diventare l’indiscussa seconda criptovaluta per capitalizzazione di mercato, e per il secondo anno consecutivo. Complessivamente, ogni anno porta nuove rivelazioni sul neo.nato mercato delle criptovalute.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.