Come guadagnare con la crisi di governo

Far capire agli italiani che sono schiavi dei mercati e che Mattarella ha appena fatto un golpe bianco sarebbe come far capire all’amico di Topolino, Pippo, che egli è un cane e che – come tale – non può parlare, nè tanto meno tenere al guinzaglio il povero Pluto (che peraltro è un bracco, pure lui…). Insomma, mission impossible, inutile cimentarsi nell’impresa. Non resta allora che prendere atto della stupidità e cercare di strizzare l’occhio ai loro aguzzini. D’altro canto, se uno adora la sodomia, perchè no?

Per guadagnare soldi dalla crisi di governo, infatti, sarebbe troppo ingenuo pensare di shortare Italia acquistando prodotti che cavalcano il ribasso e basta. La volatilità sarà alta, e quindi con forti scossoni in borsa e nel mercato delle obbligazioni statali.

Spulciando tra i DIABOLIKEN SPEKULATOREN ITALIANEN, ho trovato un post facebookiano di Giuseppe Di Vittorio, il direttore del sito finanziario de LeFonti.

Secondo Di Vittorio, infatti, alcuni studi di Goldman Sachs hanno constatato che esiste una correlazione tra l’andamento dei Btp e quello della Borsa di Milano. Voi direte tutti in coro: ma cosa vuoi che ne sappia Goldman Sachs di speculazione? Ha solo causato la crisi dei mutui subprime americani, è presente i tutti i tavoli che contano… ma cosa vuoi che sappiano! siamo al solito complotto pluto-giudaico-massonico.

Vabbè, comunque qui a micidial, per non sapere nè leggere nè scrivere, il grafico di Goldman diffuso da Bloomberg lo prendiamo sul serio, eccome se lo prendiamo sul serio.

il grafico dice una cosa piuttosto semplice. Fino ad un certo punto, l’andamento della borsa è stato analogo a quello dello spread. La correlazione è ben evidenziata nel grafico a sinistra. Dopo l’arrivo della crisi legata alla bozza “cancellazione del debito” lo spread sembra ANTICIPARE l’andamento della borsa italiana, indice Ftse mib.

Detto diversamente, se questo rapporto fotografato da Goldman dovesse continuare fino a che la crisi non si conclude, un investitore dinamico ci può guadagnare tenendo d’occhio il grafico dello spread e vendere al ribasso l’indice ftse mib se lo spread sale (non inganni il grafico di destra, che registra i punti di spread “al contrario”, da 100 a 200).

In caso di risalita del btp, e dunque in caso di calo dello spread, invece, la Borsa italiana sarebbe da comprare.

Numerosi sono gli strumenti che consentono di shortare Italia. Nel caso non si volesse provare con il velocissimo e pesante future o con un etf short, basta vendere al ribasso le società bancarie. Il nostro listino, infatti, è rappresentato soprattutto da banche ad alta capitalizzazione. Quindi, statisticamente, quando sale unicredit (esempio), sale anche tutta la borsa italiana e idem per le discese.

Mai stato così patriota come ora: buon trading

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.