Ecco i Paesi con i più grandi depositi di valuta estera (infografica)

Le riserve valutarie sono un indicatore chiave della salute economica. Forniscono ai responsabili delle politiche uno strumento per controllare l’inflazione, garantire il flusso continuo di merci importate nel paese e, in generale, fornire senso di sicurezza nei periodi di incertezza economica. Con il debito nazionale degli Stati Uniti che ha superato di recente l’incredibile cifra di 21Trilioni di dollari, abbiamo iniziato a pensare a come gli Stati Uniti si accaniscono contro il resto del mondo nelle riserve valutarie.

Abbiamo ottenuto i nostri dati dal Fondo Monetario Internazionale (FMI) per il primo trimestre 2018 (gli ultimi numeri per una manciata di paesi, come l’Arabia Saudita, sono del 2017). Abbiamo dapprima codificato a colori ogni paese per continente e poi abbiamo adattato le dimensioni del paese con le sue riserve, escludendo quelle con meno di 5 miliardi di riserve.

Questo approccio fornisce un’istantanea unica dell’economia mondiale in una mappa facile da comprendere e colorata.
I 10 paesi con le maggiori riserve sono:

1. Cina: $ 3,162 miliardi

2. Giappone: $ 1,205B

3. Svizzera: $ 785,7 miliardi

4. Arabia Saudita: $ 486,6 miliardi

5. Hong Kong: 437,5 miliardi di dollari

6. India: 397,2 miliardi di dollari

7. Corea del Sud: $ 385,3 miliardi

8. Brasile: $ 358,3 miliardi

9. Russia: $ 356,5 miliardi

10. Singapore: $ 279,8 miliardi

La prima e più ovvia osservazione da fare  sulla mappa è la distribuzione non uniforme delle riserve in tutto il mondo. La Cina è alla lunga in testa, con 3.162 miliardi, quasi tre volte il secondo posto del Giappone fermo a 1.205 miliardi. È difficile immaginare quanti soldi ha messo in palio la Cina: è sufficiente per alimentare l’intera economia da 2.651 miliardi del Regno Unito per un anno intero,  matrimoni reali inclusi. La Svizzera si distingue al terzo posto con 785,7 miliardi di dollari come unico paese europeo tra i primi 10. Parte della spiegazione è che gli svizzeri hanno rifiutato l’Unione europea, rendendo il franco svizzero un rifugio sicuro per gli investitori europei.

L’Asia è chiaramente all’avanguardia. Ogni altro continente è relativamente piccolo.

Dai un’occhiata al Nord e Sud America rispetto all’Asia. Non è nemmeno vicino. E dove si trova l’intero continente africano nella nostra visualizzazione? Dal momento che abbiamo escluso paesi con meno di 5 miliardi di dollari in riserve, solo quattro paesi arancioni sono arrivati ​​sulla mappa.

Che cosa dice questo sulle economie del mondo? I paesi che hanno molte esportazioni tendono a accumulare la maggior parte delle riserve. Pensa a tutti i beni che escono dalla Cina, all’elettronica di consumo dal Giappone e al petrolio dall’Arabia Saudita. Questi posti dominano in particolari settori, rendendoli un magnate per le riserve di forex. Avere una grande scorta di valuta estera significa che paesi come la Cina e il Giappone possono gestire meglio sorprese economiche inaspettate. Gli Stati Uniti hanno solo 44 miliardi in riserve valutarie. Questo non è necessariamente motivo di allarme perché molti paesi vocati all’esportazione dipendono poi essi stessi dall’America per acquistare i loro beni.

(fonte: howmuch )

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.