“Se avessi avuto una pistola, avrei sparato”. Ma censurano la dichiarazione

Continua con un aggiornamento flash la nostra rubrica bufalopoli dedicata alle bufale rifilate dal giornalismo tradizionale. Purtroppo c’è solo l’imbarazzo della scelta! Questa volta ci soffermiamo sui tragici fatti di Lanciano, dove un chirurgo, Carlo Martelli di 69 anni è stato massacrato a coltellate durante una rapina in casa. Alla moglie hanno addirittura tagliato l’orecchio destro. Un’arancia meccanica durata un paio d’ore. Come ci raccontano il fattaccio  quasi tutti i telegiornali? Con un bel taglio alla videointervista rlasicato dal letto d’ospedale, ma guarda caso la “fretta” che comporta un taglio riguarda proprio quella parte dove il medico dice che se avesse avuto una pistola l’avrebbe ovviamente usata, trattandosi di un caso di vita o di morte. I media riportano la notizia con questo tono asettico:

I malviventi si sono fatti consegnare bancomat e carte di credito prima di mettere a soqquadro la stanza del figlio della coppia, senza toccarlo. Una volta fuggiti, il medico è riuscito a liberarsi dalle fascette con cui era stato legato, a liberare la moglie e a dare l’allarme. E ora è caccia all’uomo da parte della Questura di Chieti, del Commissariato di Lanciano e della Scientifica

Le immagini girate in ospedale sono racapriccianti a casua del volto deturpato della vittima, ma dall’intervista mancano 20 secondi, quelli dedicati alla difesa personale. Siccome ci occupiamo di bufale e le bufale peggiori sono quelle che omettono il cuore di una news, pubblichiamo qui lo stralcio censurato, ma fortunatamente reperito tra i nostri contatti twitter:

 

1 Trackback / Pingback

  1. “Se avessi avuto una pistola, avrei sparato”. Ma censurano la dichiarazione – Le grotte di Alverne

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.