In Occidente i più bravi in matematica sono i veneti

Non sono dell’idea di prendere i dati Ocse come oro colato. Anzi. L’Ocse è uno strumento che viene usato come una clava per orientare la politica da tanti anni, attaverso un uso decontestualizzato di dati e grafici.

Detto questo, non può però che sorprendere il dato appena reso noto dalle rilevazioni Ocse-Pisa sul rendimento in matematica degli italiani. La stampa nazionale ha dato grande risalto ai risultati sulla comprensione dei testi, che vede i quindicenni italiani poco capaci nella lettura. Il dato è stato pompato eccessivamente dai media perchè non risulta un grande scostamento dagli altri paesi dell’area Ocse, ma ha fatto emergere senz’altro una cosa: non è per nulla vero che la scuola italiana è troppo sbilanciata verso le discipline cosiddette “umanistiche” a scapito delle “scientifiche”. Semmai sta emergendo l’esatto opposto. Gli italiani in matematica non se la cavano niente affatto male, ed il coefficente utilizzato nei report per misurare il livello di comprensione matematica, ad esempio, risulta superiore a quello dei lussemburghesi, degli spagnoli, degli americani e dei belgi. Dunque, a dare retta ai risultati Ocse, gli italiani sono competenti in matematica in misura soddisfacente, e di sicuro più di quanto lo siano nella comprensione di un testo scritto.

Ma se i dati delle rivelazioni rovesciano quello che l’opinione pubblica solitamente dice (troppo latino, troppa letteratura e gne gne gne…), è il dato sul Veneto e la matematica quello che fa letteralmente sobbalzare sulla sedia. I quindicenni veneti, infatti, risultano essere in matematica in più bravi di tutto l’Occidente, secondi solo agli studenti asiatici di Cina, Giappone e Corea.

Sarebbe allora interessante realizzare uno studio che spieghi i motivi di questa stranezza. Fra l’altro, confrontando il dato del 2018 con quelli degli anni scorsi, il risultato non cambia. Anche se i media si guardano bene dall’evidenziare queste informazioni, gli studenti veneti risultano i migliori occidentali in matematica da diversi anni.

Nell’attesa che qualcuno si metta di buzzo buono e realizzi il paper esplicativo, il sottoscritto, da veneto, prova ad abbozzare alcune ipotesi.

  1. i veneti sono ambiziosi
  2. i veneti sono molto pratici
  3. i veneti sono molto motivati

Ovviamente, a detta di molti, noi veneti siamo anche lamentosi, antipatici e ubriaconi. Requisiti niente affatto trascurabili per saper fare di conto.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.