Con la Cina sarà guerra mondiale. Parola di Kissinger

L’ex segretario di Stato americano Henry Kissinger ha affermato che l’amministrazione Biden in arrivo dovrebbe muoversi rapidamente per ripristinare le linee di comunicazione con la Cina che si sono sfilacciate durante gli anni di Trump o rischiare una crisi che potrebbe degenerare in un conflitto militare.

“A meno che non ci sia una base per un’azione cooperativa, il mondo scivolerà in una catastrofe paragonabile alla prima guerra mondiale”,

si è espresso in questi termini il più noto stratega degli Stati Uniti durante la sessione di apertura del Bloomberg New Economy Forum . Ha detto che le tecnologie militari disponibili oggi renderebbero una crisi del genere “ancora più difficile da controllare” di quelle delle epoche precedenti.

“L’America e la Cina stanno ora andando sempre più alla deriva verso lo scontro, e stanno conducendo la loro diplomazia in modo conflittuale. Il pericolo è che si verifichi qualche crisi che andrà oltre la retorica e si tramuti in un vero e proprio conflitto militare”.

L’ex diplomatico è conosciuto anche come storico della Cina e quando era operativo al 100 per 100 ha aperto la strada allo storico viaggio del presidente Richard Nixon in Cina nel 1972.

Le affermazioni di Kissinger sono riportate da tutta la stampa specializzata (tranne che in Italia… ste info qui le fornisce solo micidial!). Ma il punto è forse più machiavellico. Perchè Kissinger tramite dichiarazioni pubbliche non mise in guardia anche Trump sulla Cina sventolando lo spauracchio di una guerra? Kissinger sta lavorando per una continuità nella politica estera americana anticinese, oppure sta solo fotografando l’ineluttabilità di uno scontro che potrebbe vedere la fine delll’impero a stelle e strisce?

1 Commento

  1. Ora che la Cina (piuttosto il suo regime) è stata resa dall’America stessa parimenti pericolosa per il mondo, la preoccupazione è d’obbligo.

    A questo proposito vorrei chiederle se crede che il vaccino cinese (già disponibile al costo di € 150) potesse essere in realtà già pronto da tempo, motivo per cui la Cina pare uscita completamente dall’emergenza.
    Questo rimanderebbe a scenari abbastanza preoccupanti.

    Le chiederei gentilmente anche notizie sul vaccino russo, del quale nessuno parla. La ringrazio comunque per gli articoli sempre interessanti.

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.