Gianni Morandi è Malvagio (e la Grecia Non farà Default)

I Greci per non sapere né leggere né scrivere hanno fatto una cosa in queste ore che avrebbero dovuto fare molti mesi fa ritirando in poche ore 4 MILIARDI DI EURO dagli sportelli bancari! Una fila composta, a quanto pare, ma pur sempre una fila chilometrica.

Questa news, appena sussurrata come al solito dai media nostrani, la dice lunga su cosa pensano i greci del loro default. Ben consapevoli che il ritorno alla dracma comporterà una svalutazione della loro moneta, i greci hanno pensato bene di ritirare quanto più possibile i loro risparmi in euro dalle banche depositarie. Una scelta dunque giusta, anzi, ci siamo stupiti che non l’abbiano fatto prima e che sia di lezione agli italiani, se dovesse avvenire tra qualche mese qualcosa di simile anche da noi.

Per fare un esempio, è come se noi cittadini italiani, ora come ora, avessimo in banca la sterlina o il dollaro e non la nostra moneta nazionale: Pertanto, in caso di uscita del paese dalla zona euro o di default, meglio ritirare quanto più contante possibile.

Detto questo, qui si ritiene che un’uscita dall’euro della Grecia sia una cosa salutare per l’economia e la politica greca, finalmente libera dal cambio fisso.

Il cambio fisso, infatti, impedisce alla moneta di assolvere alla sua funzione principale, cioè quella di fare da fluidificante dell’economia. Se in un paese non c’è moneta circolante, se quella moneta non rispecchia l’andamento della produzione nazionale, è ovvio che per avere quella moneta e utilizzarla per lo scambio di beni, un soggetto XYZ si troverà a usarla con parsimonia, a tesaurizzarla, a creare le condizione per una sua ipervalutazione. Inoltre, lo stato la deve chiedere in prestito indebitandosi in maniera incontrollabile.

E’ un po’ quello che ci è successo sia a noi che ai greci. Pensateci un attimo: la borsa nazionale che ha sede a Milano capitalizza con i suoi titoli azionari principali quanto un solo titolo statunitense, quello arcinoto di Apple. Eppure, anche se un solo titolo americano “vale” quanto tutti i titoli quotati in italia, la moneta degli italiani – cioè l’euro – è più forte del dollaro.

Cioè gli americani, possiedono una moneta più debole al cambio dei cittadini italiani. Peccato che l’America economicamente, politicamente, demograficamente, stia all’Italia come il pianeta Giove sta a Renato Brunetta.

Non è ridicolo tutto ciò? Eppure in Italia è ancora pieno di imbecilli che credono che tutto questo sia ok.

Detto ciò, che fare se dovesse accadere? E soprattutto, che fare in queste ore anche se la Grecia sembra lontana?

Micidial suggerisce di valutare un conto corrente in un paese no-euro, tipo la Svizzera o la Gran Bretagna. Questo per il semplice motivo che allocando i soldi in una banca di zona euro, la Ue potrebbe – e lo ha già minacciato – bloccare i capitali

Cos’è Il blocco dei capitali?

Nei fatti si tratta di un congelamento dei depositi bancari e di un controllo dei trasferimenti di capitali, al fine di evitare che i correntisti trasferiscano all’estero la propria liquidità.

Allora, la domanda sorge spontanea: come mai lo stanno lasciando fare ai greci?

E’ ipotizzabile, secondo noi, che i greci non abbiano depositi così rilevanti da mettere in ginocchio l’Europa, mentre altri paesi come l’Italia si.

Se gli italiani o gli spagnoli vedono dal caso greco che è possibile ritirare tranquillamente soldi anche in caso di default dello stato non correranno in massa a togliere tutto. O lo faranno tardi, o lo faranno in modo molto parziale.

Gli italiani possiedono beni per oltre 8mila miliardi di euro… MOOOOOLTOOOO di più dei 2mila miliardi che i creditori avanzano dal nostro stato. Quindi i creditori (banche e altri stati) riterranno opportuno fotters… ehm, “rifarsi” sui soldi dei correntisti italiani se vi sarà un default bancario parallelamente a quello statale.

Naturalmente, la Germania (ma com’è buona!) si sta facendo in quattro per salvare la Grecia, ma come ampiamente descritto qui, Varoufakis e Tsipras non vedono l’ora di fanculare completamente la troika.

In queste ore, i greci avrebbero trovato la sponda di Vladimir Putin.

Strano che i tedeschi non abbiano ancora offerto mignotte valchirie gratis a Varoufakis per tutti i greci e per sempre pur di firmare l’accordo. Ma lo faranno.

Gianni Morandi non centra nulla, ma come si evince dall’immagine del post egli è sicuramente un uomo cattivo.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.