Agli americani glie rode il culo dopo la Siria e mandano Kasparov in tournée in Italia

Sostenere che Garri Kasparov è il leader dell’opposizione politica in Russia è come sostenere che Alberto Tomba è il leader dell’opposizione in Italia. Oddio, in un mondo di pazzi furiosi come il nostro potrebbe succedere anche questo, ma al momento in Russia nessuno si sogna di ritenere Kasparov una seria alternativa a Vladimir Putin, che non a caso gode di un consenso vicino all’80 per cento. Abbiamo scritto nessuno in Russia, perché in Italia il noto campione di scacchi sta facendo un tour promozionale antiputin probabilmente alla ricerca di un consenso internazionale che gli permetta, in futuro, di essere l’uomo giusto degli americani in caso di un golpe bianco. Un po’ come accaduto in Ucraina, dove personaggi ridicoli e privi di consenso come il noto campione di pugilato Klichko è diventato sindaco della capitale Kiev da anabolizzato energumeno e semianalfabeta qual era.

Le ultime mosse di Obama sono molto astute, occorre riconoscerlo. E’ il suo modo per offrire un assist alla guerrafondaia Hillary Clinton per quando dovrà affrontare Putin dopo la vittoria elettorale. In fila, Obama:

  • Ha promosso un blitz anticorruzione contro Lula e la Rousseff in Brasile. Già visto con successo in Italia contro Craxi 20 anni fa.
  • Ha dato lezioni di moralità ai cubani insegnando loro come si sta al mondo e come vivranno nel lusso dopo la fine delle sanzioni americane. I cubani di nuova generazione, che non sono colti e preparati come la precedente, ci cadranno di brutto e diventeranno dei barboni e dei cialtroni come i loro liberisti vicini di casa, gli haitiani
  • Ha promosso una crescita dell’Isis in Libia dopo aver fallito miseramente in Siria
  • Ha mandato Kasparov in tour in Europa a dire che Putin è un dittatore

Anche se Kasparov è un intelligente uomo d’affari con una genialità al gioco invidiabile e stimabile, è giusto avvisare almeno i pochi, ma ottimi italiani che mi leggono qui, di CHI stiamo parlando

  1. Kasparov NON E’ RUSSO. La sua è una famiglia azero di origine ebrea.
  2. Kasparov NON VIVE IN RUSSIA, ma negli Stati Uniti d’America
  3. Kasparov è neoliberista in economia e come religione si definisce un cristiano contrario all’ortodossia

INVECE I RUSSI

  1. Sono russi, non azeri
  2. Vivono in Russia e non negli Stati Uniti d’America
  3. Non sono liberisti in maggioranza e per la maggior parte sono di religione ortodossa

Capite ora perché, se un giorno diventasse Presidente in Russia ciò avverrebbe solo a seguito di un colpo di stato?

Kasparov-29In Italia Kasparov era già stato ospite di punta da Fabio Fazio e in questi giorni gira la penisola come ospite d’eccezione antiputin proprio nel momento di maggior successo del presidente russo, quello successivo alla liberazione della città di Palmira oppressa dall’Isis. Nella trasmissione di RaiTre, “l’erba del vicino”, il conduttore Beppe Severgnini ha intervistato Kasparov, il quale invece di parlare della cultura degli scacchi, ha affermato che Putin è un dittatore perché governa da 16 anni. A parte che lo ha affermato in un paese, l’Italia, che dopo 20 anni di fascismo ne ha visti 40 di andreottismo, si è dimenticato di ricordare che risiede in un paese, gli Stati Uniti, governato dalla finanza di Wall Street da almeno 100 anni e che in questi giorni ha decretato la vittoria anticipata di Hillary Clinton con un ipermega finanziamento privato.

La domanda è: chi c’è dietro Gary Kasparov?

La risposta è: Boris Berezovski, noto predatore dei beni pubblici russi e oggi in esilio politico in Gran Bretagna. Per chi non l’ha capita, si tratta di uno dei più importanti oligarchi e sfruttatori dei beni russi (telecomunicazioni in primis) che Putin ha cacciato dal paese a calci nel sedere.

Beppe Severgnini, lo so che mi leggi, e allora ti do due dritte, sintetiche in stile twitter e so che le capirai:

  1. Putin non gioca a scacchi, ma a dama cinese Go. Quindi, Kasparov non lo può battere.
  2. Imparare le lingue, come l’inglese, è certamente importante, ma è molto più importante avere qualcosa di intelligente da dire

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.