L’inflazione è tornata: come nascondere l’oro fisico?

Chi mi segue da anni sa che micidial stima l’oro fisico. Chi mi segue da anni sa che micidial ha previsto l’arrivo dell’inflazione dal 2020, e ribadito in particolare dopo la pandemia. Potrebbe sembrare irritante e sgradevole dire “ve l’avevo detto”, ma dopo che l’inflazione in USA ad aprile è arrivata al 4,2% me ne frego dell’umiltà e ribadisco:

VE L’AVEVO DETTO

VE L’AVEVO DETTO

VE L’AVEVO DETTO

E non è vero manco per niente che anche altri l’avevano detto, perchè non è affatto così. Siccome comandano le banche centrali e le banche centrali dicevano “inflazione al 2 per cento massimo”, molti hanno spergiurato che rimaneva al 2, ed oggi vediamo che succede in realtà. E siamo solo all’inizio. Altri ancora credevano che l’inflazione riguardasse solo il lusso, mentre vediamo invece che ha coinvolto proprio tutto, soprattutto i beni di prima necessità come le verdure, e questo perchè l’inflazione ha aggredito le materie prime e non gli orologi rolex. Dunque le chiacchiere stanno a zero: pochissimi avevano sostenuto che arrivava inflazione e la stragrande maggioranza no. Qualcuno minimizzava pensava ad un aumento dei prezzi per Tesla e Ferrari e non per la soia. Come direbbe Totò a Peppino: punto, due punti, e punto e virgola. Anche scrivere – oramai sette anni fa – di investimenti in oro quando il biondo metallo stava a 1200, poi a 1300 e 1500 qualcosa di buono per me significa, visto che l’estate scorsa ha superato i 2.000 ed ora si trova sopra i 1.800.

Ora però stop alle vanterie. Cerco di tradurre le intuizioni e le analisi in qualcosa di pratico, sennò mi aggiungerei alla lunga lista di blogger e youtuber che commentano senza mai arrivare alle sintesi. Ad esempio, non serve molto dire: “evviva l’oro”, se poi non si spiega mai COME comprare oro, e, dopo averlo comprato, chiarire anche COME esso vada conservato.

Come si fa a comprare oro, però, l’ho scritto tante di quelle volte che sarei anche stufo. Per me la cosa migliore è puntare su quello fisico e non su quello finanziario; tramite monete di borsa attraverso un piano di accumulo discrezionale e non tramite lingotti. E’ difficile? Se è difficile vi rimando a questo mio antico post (QUI), sempre comunque attuale adeguato all’attualità.

Ma non basta. Cerchiamo di aggiungere un altro, fondamentale tassello. L’oro fisico va lasciato in istituti bancari dotati di caveau, con tanto di assicurazione. Ciò protegge dai furti ed anche da possibili bail in, ipotesi da cui le cassette di sicurezza sono escluse. Siccome questa protezione ha un costo, però, occorre valutare anche l’alternativa gratuita. Vediamola.

IN CASA. Tanto o poco che sia, chi valuta questa possibilità sa che l’oro fisico va conservato in modo tale da non essere rintracciato dai ladri. Per questo DEVE essere mascherato dai metal detector. Come direbbe Totò a Peppino? Punto, due punti e punto e virgola! Per farlo si possono utilizzare contenitori caratterizzati da una lastra di ferro molto spessa e l’alluminio. In tal modo i metal detector normali non riescono a isolare l’oro. I metal detector più professionali, però, ci riescono…  e potrebbe benissimo capitare che rilevare anche solo del ferro possa insospettire il ladro, cosa che renderebbe vana la schermatura citata. Il modo migliore dunque, è usare la schermatura in ferro accompagnata dai seguenti accorgimenti:

1. l’oro va distribuito in diversi punti della casa (almeno 10). Ciò non rappresenta un problema se l’investitore ha puntato sulle monete.

2. l’oro va avvolto anche con carta stagnola in alluminio.

3. la casa deve avere un portoncino blindato con serratura adeguata.

4. l’immobile deve avere un sistema di allarme

5. i luoghi ove nascondete l’oro fisico devono impedire l’oscillazione della piastra del metal detector (angoli angusti, luoghi stretti e profondi, come tubi di ferro inseriti in intercapedini difficilmente raggiungibili) 5) l’oro deve essere difficile da recuperare anche per voi che ne siete i proprietari (tetto della casa, ad esempio, aree esterne verticali, come davanzali appositamente modificati, soffitti e controsoffitti, cantine lontane dall’appartamento e utilizzate per la conservazione di beni di scarso valore (dalla bici arrugginita alla conserva di pomodoro).

6. Dotarsi di una cassaforte professionale di alto valore e incassata al muro ove conservare un po’ di denaro e fotocopie di documenti, ma assolutamente NON l’oro fisico.

2 Commenti

  1. Scommettiamo che tra tre mesi al massimo non vi sarà traccia di inflazione? Se una rondine fa… Ve l’avevo detto…. Ihihihih

    Vi do una notizia : siamo e andremo in deflazione!!!!!!

    Con tassi reali negativi l’oro sale e ancora sale, altro che inflazione.

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.